PRIMO XV: sfiorata l’impresa in casa della capolista

Chi si limita alla sola visione del risultato finale potrebbe pensare che ieri a Parabiago sia soltanto arrivata la quinta sconfitta consecutiva per gli uomini di Du Preez e Frati. Ad una lettura più attenta, invece, si comprende quanto Borsi e compagni siano andati vicini a compiere un’impresa e come i 2 punti incassati a fine gara siano strameritati e, anzi, vadano un po’ stretti. Da neopromossi e in formazione rimaneggiata e d’emergenza a causa di infortuni e squalifiche, hanno affrontato la capolista del girone, lottando ad armi pari con una squadra che milita in Serie A già da anni (dal 2016), terminando tutte le stagioni sempre nei piani alti della classifica, e che può contare su un gruppo solido e zeppo di giocatori molto forti ed esperti. I gialloblù hanno lottato fin dal primo minuto chiudendo la prima frazione in leggero svantaggio (17-12), hanno poi saputo recuperare un punteggio sfavorevole (25-12), arrivando anche a portarsi in vantaggio (25-26) con una grande prova di carattere e cuore e subendo il controsorpasso soltanto nei minuti finali, ma arrivando comunque a marcare 4 mete, contro le 3 dei padroni di casa, negando quindi all’avversaria il punto di bonus offensivo. Unico rammarico, non esser riusciti a sfruttare allo scadere l’azione del possibile colpaccio.

Senza palesare timori reverenziali nei confronti della prima della classe, al calcio di inizio la Rugby Parma prende in mano le redini del gioco, con possessi di qualità e manovrando al largo con azioni che i lombardi faticano a contenere. Dal canto suo, Parabiago fa valere i chili e la tecnica nel gioco chiuso, soprattutto in mischia ordinata. Così, al termine di una bella azione alla mano, è Silva ad aprire le marcature al 12′, con Frati che si incarica della trasformazione. Tre minuti dopo Parabiago, che per tutto il match sceglie di sfruttare tutte le punizioni senza puntare al bersaglio grosso, accorcia con un calcio. Ancora tre minuti e il centro rossoblù, con un’azione di sfondamento centrale, supera tutta la difesa e fornisce l’assist per la meta del sorpasso. I lombardi giocano attorno ai raggruppamenti, ma la difesa parmigiana contrasta tutte le iniziative. Al 27′ però deve cedere di nuovo, al termine di una serie di percussioni a ridosso della linea di meta. Prima della fine del parziale, Sorio accorcia lo svantaggio andando a segno al termine di una bella azione corale sulla sinistra. La trasformazione da posizione difficile non riesce e il primo tempo si chiude sul 17-12 per i lombardi.

A inizio ripresa Parabiago va a segno ancora con un piazzato al 1′, mentre un nuovo tentativo, due minuti dopo, va a vuoto. Al 5′, un calcio di allontanamento dei gialloblù non va in touche come dovrebbe e, sul successivo contrattacco, i lombardi allungano di nuovo sul 25-12 con una meta non trasformata. La partita sembrerebbe segnata ma, con l’ennesima prova di carattere, Borsi e compagni reagiscono con due azioni fotocopia: drive da touche che viene portato in meta, prima da Calì al 17′, poi da Maggiore al 21′, entrambe trasformate da Frati. Sorpasso quindi, 26-25, e partita completamente riaperta. Al 26′ arriva il secondo cartellino giallo per i padroni di casa (il primo era stato mostrato al 16′ al capitano, il n. 8 Schlecht) e sotto ai pali finisce il seconda linea Bertoni. Avrebbe potuto mettere la parola fine all’incontro, ma un fallo di Balsemin, che gli costerà anche il cartellino giallo, permette all’apertura ospite di effettuare il contro sorpasso con un calcio di punizione. L’ultima occasione per i gialloblù si ha allo scadere, quando un giocatore di casa, interpretando male le indicazioni dell’arbitro, calcia fuori quella che pensava essere l’ultima palla; l’arbitro assegna la rimessa laterale alla Rugby Parma in zona di attacco, ma l’occasione sfuma per il lancio in touche storto.

Una nota di merito per le prime linee gialloblù Lanzano, Maggiore e Calì che, di fronte a un pack di cilindrata superiore, hanno retto l’urto per gran parte del match.

Grazie alle 4 mete marcate oggi, che portano a 32 il totale da inizio campionato, la Rugby Parma si colloca sul 3° gradino del Girone 1, superata soltanto dal VII Torino (36) e dal Biella (33) e al 10° posto assoluto della classifica di marcature di tutta la Serie A composta da 33 squadre.

Il commento dell’head coach Robert Du Preez: “E’ una vittoria morale. Ho chiesto ai ragazzi di mettere in gioco il proprio corpo e lo hanno fatto. Questa è una squadra di grande carattere che gioca contro formazioni che militano in Serie A da molti anni”.

E quello di Marco Frati: “Si tratta ancora di una sconfitta di misura, ma in questo caso il sapore è diverso perché abbiamo affrontato la capolista. Siamo partiti bene, poi abbiamo ceduto un po’ nella parte centrale del match, ma poi siamo stati protagonisti di una grandissima rimonta che ci ha portati a recuperare lo svantaggio e a trovarci sopra nel punteggio. Alla fine purtroppo, ancora un calcio ci ha penalizzati. Come ha detto Rob (Robert Du Preez, ndr), questa è una vittoria morale, perché sapevamo che sarebbe stata una partita durissima, soprattutto con la rosa che abbiamo al momento a disposizione che ci ha costretti a schierare in panchina soltanto quattro uomini di mischia. Ci portiamo a casa due punti che comunque servono per la classifica, oltre alla consapevolezza che se continueremo ad esprimere questo gioco e con la stessa voglia, ci toglieremo tante soddisfazioni nel 2023, anno che auspichiamo ci sorrida un po’ dal punto di vista della fortuna”.

Dopo la lunga pausa natalizia, che speriamo possa servire anche a recuperare qualche infortunato, la squadra tornerà in campo domenica 22 gennaio quando al Banchini arriva il Rugby Alghero in occasione della 11ª e ultima giornata del girone d’andata. FORZA PARMA! 

Rugby Parabiago vs Rugby Parma: 28-26 (17-12)

Marcatori: p.t. 12’ m Silva tr Frati (0-7), 15’ cp Silva Soria (3-7), 18’ m Durante tr Silva Soria (10-7), 27’ m Durante tr Silva Soria (17-7), 40’ m Sorio (17-12) nt; s.t. 1’ cp Silva Soria (20-12), 5’ m Loretoni (25-12) nt, 17’ m Calì tr Frati (25-19), 21’ m Maggiore tr Frati (25-26), 36’ cp Silva Soria (28-26)

Rugby Parma FC: Gennari (36’ Marani); Bianconcini, Piccioli, Silva (v. cap.), Sorio (73’ Conti); Frati, Colla (49’ Modoni P.); Borsi (cap.), Slawitz (72’ Bonofiglio), Modoni M. (47’ Calcagno); Schianchi, Balsemin; Lanzano, Maggiore, Calì (69’ Amin Fawzi Amin); a disposizione: Palma, Borges Arnese. All. Frati, Du Preez

Rugby Parabiago SSD: Palazzini; Cortellazzi, Durante (72’ Grassi), Hala (46’ Calosso), Baudo (50’ Torchia); Silva Soria (v. cap.), Vitale (62’ Coffaro); Galvani, Schlecht (cap.), Ceaprazaru; Bertoni, Loretoni; Castellano, Fusco, Simioni (40’ Polio Martinez); a disposizione: Catalano, Palmieri, Tolasi. All. Porrino, Sanchez

Arb. Fabio Arnone (PI)

Cartellini: al 56’ cartellino giallo a Schlecht (Rugby Parabiago), al 66’ cartellino giallo a Bertoni (Rugby Parabiago), al 76’ cartellino giallo a Balsemin (Rugby Parma)

Calciatori: Frati (Rugby Parma) 3/4, Silva Soria (Rugby Parabiago) 5/8

Note: cielo variabile, con circa 4°. Campo pesante. Circa 500 spettatori presenti

Punti conquistati in classifica: Rugby Parabiago 4; Rugby Parma FC 1931 2

L’articolo della Gazzetta di Parma

PARABIAGO vs RPFC

Classifica 10 giornata - 18.12.22

 

 

Commenta utilizzando il tuo account Facebook

Ultime notizie

PRIMO XV: LA FORMAZIONE IN CAMPO
28 Gennaio 2023
Gli appuntamenti del weekend
27 Gennaio 2023
Doppia importante convocazione per Fabio Ruaro
25 Gennaio 2023
I risultati delle giovanili gialloblù
25 Gennaio 2023
CADETTA: la Rugby Parma vince a Ferrara
24 Gennaio 2023

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Privacy *