PRIMO XV: Giuriati ostico per la Rugby Parma

“I risultati dicono che in casa siamo tutta un’altra squadra rispetto a quella che gioca in trasferta e questa incostanza non denota una mentalità vincente che è invece quella che cerchiamo di sviluppare”.  Sono queste le parole pronunciate da Marco Frati al rientro da Milano e questo purtroppo è quanto si è visto in campo ieri al Giuriati, dopo l’ottima prestazione offerta invece dalla Rugby Parma al Banchini solo 7 giorni prima contro una squadra, I Centurioni Rugby, non certamente di qualità inferiore rispetto all’avversario di ieri, il CUS Milano Rugby.

Con grande rammarico, bisogna dire che, al Giuriati, Borsi e compagni hanno davvero buttato alle ortiche una partita che gli avversari sembravano intenzionati a regalare agli ospiti, grazie all’incredibile e costante indisciplina che è costata loro due cartellini gialli per falli ripetuti e un cartellino rosso per placcaggio pericoloso,

E dire che erano partiti benissimo i ragazzi di Du Preez e Frati. Dopo il calcio d’invio da parte dei padroni di casa finito fuori, al 3′ i gialloblù vanno a marcare in maul con Maggiore. Si gioca sotto la pioggia e le squadre cercano di avvantaggiarsi con i calci di spostamento. I milanesi guadagnano sempre più terreno fino a quando al 22′, dopo vari minuti in cui i gialloblù difendono sulla linea, hanno la meglio, andando a marcare e ottenendo il sorpasso grazie alla trasformazione andata a segno. Tre minuti dopo, un calcio di spostamento 50/22 permette ai cussini di impostare uno degli innumerevoli drive dai 5 metri e di andare di nuovo a segnare. Al 28′ e al 30′ due cartellini gialli in sequenza lasciano i padroni di casa in doppia inferiorità; i gialloblù non ne approfittano allargando il gioco, ma si intestardiscono in percussioni infruttuose che favoriscono la difesa stretta avversaria. Gli unici punti segnati in questo scorcio di partita portano, infatti, la firma dei padroni di casa, con un piazzato al 35′ per un fallo su palla vagante. Al 37′, dopo l’ennesimo placcaggio pericoloso (errare è umano, perseverare diabolico), il direttore di gara mostra il cartellino rosso al cussino Tevdoradze, ma nemmeno la tripla superiorità numerica, durata pochissimi istanti, sembra scuotere i gialloblù. Si va così al cambio campo sul 17-5.

Al 10′ della ripresa, i padroni di casa approfittano dei dieci minuti di parità numerica per il giallo mostrato a Mazzanti per falli ripetuti,  con un piazzato dell’apertura Borzone. Tornati in superiorità numerica, al 32′, i gialloblù subiscono una meta in prima fase dopo una mischia persa sulla metà campo. Due minuti dopo, Bonofiglio sigla la meta in maul che, con la trasformazione di Colla, fissa il punteggio finale sul 27-12, ma che risulta purtroppo ininfluente in termini di classifica.

“Siamo partiti bene, ma poi abbiamo fatto troppi errori che ci hanno schiacciati nei nostri 22  – commenta l’head coach Robert Du Preez –. Così è difficile giocare. Avevamo tanto tempo per cambiare il volto alla partita e siamo stati favoriti dalla superiorità numerica, ma non siamo riusciti a sfruttare questo vantaggio. Mi spiace perché è una partita che abbiamo perso noi, contro noi stessi”.

“Come già successo sempre a Milano, contro l’ASR, esattamente un mese fa – conclude coach Frati -, siamo partiti bene, poi alla minima difficoltà, ci siamo slegati e non siamo più riusciti a ricompattarci e a tornare squadra”.

Adesso, massima concentrazione in vista di domenica prossima quando la Rugby Parma sarà impegnata in casa con il Biella Rugby Club che arriva al Banchini galvanizzato dalla schiacciante vittoria (71-14) riportata ieri sulla Pro Recco. A Borsi e compagni spetta il compito di rifarsi della pesante sconfitta (61-19) subita a novembre scorso nella partita d’andata a Biella.

CUS Milano Rugby vs Rugby Parma 27 – 12 (17 – 5)

Marcatori: p.t. 3’ m Maggiore nt (0-5), 22’ m Tevdoradze tr Borzone (7-5), 26’ m Borzone tr Borzone (14-5), 35’ cp Borzone (17-5); s.t. 18’ cp Borzone (20-5), 32’ m Guizzetti tr Borzone (27-5), 34’ m Bonofiglio tr Colla (27-12)

CUS Milano Rugby: Galliano; Colombo, Cederna L., Cederna E., Allodi (41’ Pellumbi); Borzone,
Picone; Guizzetti (cap.), Tevdoradze, Miele (42’ Toscano); Ostoni (77’ Salas), Cicchinelli; Cambareri, Perini (70’ Cullhaj), Parisi (v. cap.).
All. Festa

Rugby Parma: Colla; Gennari (44’ Marani), Piccioli (41’ Pelagatti), Frati, Sorio; Silva (v. cap.), Righi (44 Bosi); Borsi (cap.), Calcagno (66’ Schianchi), Ruaro; Balsemin, Granieri (74’ Slawitz); Fiume (22’ Lanzano), Maggiore (66’ Bonofiglio), Mazzanti (66’ Negri). All. Du Preez, Frati

Arbitro: Cosimo Danilo Parisi (CT)

Cartellini: al 28’ cartellino giallo a Picone (CUS Milano), al 30′ cartellino giallo a Miele (CUS Milano), al 37′ cartellino rosso a Tevdoradze (CUS Milano), al 50′ cartellino giallo a Mazzanti (Rugby Parma)

Calciatori: Gennari (Rugby Parma) 0/1, Colla (Rugby Parma) 1/1; Borzone (CUS Milano) 5/5

Note: Pioggia intermittente, temperatura 14°. Campo bagnato ma in buone condizioni. 200
spettatori circa.

Punti conquistati in classifica: CUS Milano Rugby 4; Rugby Parma 0

L’articolo della Gazzetta di Parma

 

 

Commenta utilizzando il tuo account Facebook

Ultime notizie

Gli appuntamenti del weekend
1 Marzo 2024
MINIRUGBY – Ecco le foto del weekend di mete e divertimento
29 Febbraio 2024
I risultati delle giovanili gialloblù
28 Febbraio 2024
Diario di viaggio di un gialloblù in Mozambico, terzo round
28 Febbraio 2024
CADETTA: continua la striscia positiva
27 Febbraio 2024

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Privacy *