Luca Adorni titolare con la Nazionale U20

C’è anche un po’ di gialloblù nella formazione azzurra under 20 che scenderà in campo tra poco (alle ore 15,00, diretta facebook sulle pagine della Federazione Italiana Rugby o della Ligue Corse de Rugby) allo Stade de Furiani di Bastia, in Corsica, contro i pari età della selezione francese Developpement: con gli Azzurrini sarà infatti schierato da titolare con la maglia n° 6 il gialloblù Luca Adorni.

Abbiamo raggiunto telefonicamente l’ex capitano dell’under 18 della Rugby Parma, ora al secondo anno di Accademia Nazionale “Ivan Francescato”, per chiedergli come sta vivendo questo momento. Ecco come ha risposto.

“Sono molto contento e avevo davvero bisogno di tornare in campo. A dicembre abbiamo disputato una partita interna tra i componenti dell’under 20, ma quella di oggi è una partita vera che ho aspettato per tanto tempo, perché l’anno scorso, tra infortuni e Covid, non ho avuto la possibilità di vestire la maglia azzurra. Poter iniziare subito, da titolare, in una partita così importante, è magnifico. Con il pubblico poi sarebbe stato perfetto, ma ovviamente la situazione non lo consente.
Il mio obiettivo di quest’anno in Accademia è continuare a lavorare e crescere sia dal punto di vista tecnico che fisico e sto vedendo i frutti del tanto lavoro. Stiamo facendo molti sacrifici perché, a causa della pandemia, restiamo tantissimo in Accademia per creare una sorta di bolla, però convocazioni come questa ripagano di tutti questi sacrifici. Sono esperienze bellissime e fa molto piacere anche ricevere complimenti e sentire i tuoi genitori orgogliosi di te; compensa del fatto di non vederli mai. Averli a bordo campo sarebbe il top, ma visto il periodo bisogna accontentarsi, soprattutto sapendo anche di essere tra i pochi fortunati che possono scendere in campo.
Abbiamo tutti una gran voglia di giocare e sono sicuro che quella di oggi sarà una bella partita. Per quanto mi riguarda, so che è una delle poche occasioni che ho in questo momento per mettermi in mostra in prospettiva futura e quindi mi impegnerò al massimo”.

A novembre scorso, Luca è stato anche invitato a partecipare agli allenamenti delle Zebre in preparazione alla partita contro gli irlandesi del Munster: “Un’esperienza molto importante e davvero positiva. E’ stato un onore esser convocato con una squadra di quel livello che fin da piccolo vado a vedere allo stadio. Potermi allenare con quelli che sono da sempre i miei idoli è stato incredibile; per un parmigiano ha un significato ancora maggiore. Entrare in contatto diretto con il professionismo ti fa però anche capire quanto in realtà ci sia ancora da lavorare, ma questo è il mio obiettivo che spero di riuscire a raggiungere in futuro. Spero di avere ancora la possibilità di allenarmi con loro anche la prossima estate”.

In bocca al lupo per l’incontro di oggi e per tutti i progetti futuri!

 

Commenta utilizzando il tuo account Facebook

1931 – 2021, Novant’anni di Rugby Parma

Ultime notizie

Avviata ufficialmente la collaborazione tra San Severina e RPFC
22 Febbraio 2021
3° giovedì del mese, appuntamento fisso con l’Assistenza Pubblica
20 Febbraio 2021
PRECISAZIONE
16 Febbraio 2021
Assistenza Pubblica, consegnati i fondi raccolti con la vendita delle t-shirt natalizie
16 Febbraio 2021
1931-2021, Novant’anni di Rugby Parma
9 Febbraio 2021

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!